IL CONSIGLIO DELLA SEZIONE BULLMASTIFF DEL CLUB ITALIANO DEL MOLOSSO

RISULTA COSI' COMPOSTO:

PRESIDENTE SIG. PADOVAN CINZIA

CONSIGLIERI

SIG. FRIGERIO DALIA

 

 

COLLABORATORI

SIG. GATTI CLAUDIO

 

 

 

LA SEZIONE E' SEMPRE APERTA E DISPONIBILE VERSO TUTTI COLORO CHE VOGLIONO COLLABORARE CON SPIRITO COSTRUTTIVO


per info: sezione.bullmastiff@virgilio.it


RADUNO SEZIONE BULLMASTIFF 2017

BOB BLAZE OF GLORY DEI GUARDIANI DI WINDSOR

BOS CAC I BULLI DI PIANURA JAMMING

 

CAC MASCHI I BULLI DI PIANURA JAMMING, ALL. E PROP. ALL.TO I BULLI DI PIANURA

CAC FEMMINE

NODAROBULLS DONNA SUMMER, ALL.TO E PROP. ALL.TO NODAROBULLS


DISCORSO DEL PRESIDENTE TENUTOSI DURANTE L'ULTIMO RADUNO DI SEZIONE

 

Gentili Espositori, un caloroso benvenuto a tutti al Raduno di Sezione Bullmastiff e un sentito ringraziamento per aver aderito numerosi anche quest’annno.

Il Consiglio di Sezione si impegna sempre al massimo per poter organizzare al meglio questo evento, che senza dubbio è il più importante per la nostra amata razza e per la nostra Sezione. Ed è proprio l’amore per il Bullmastiff che motiva i nostri sacrifici per fare si che che questa occasione possa essere una bella giornata per tutti.

Il nostro Raduno è la nostra festa per il Bullmastiff, è la nostra maniera per festeggiare la razza che ci appassiona con gioia e serenità, lasciandoci alle spalle eventuali malumori o dissapori con l’intento di godere tutti insieme, nessuno escluso, una giornata all’insegna del sorriso e con il buon proposito di considerarci una grande famiglia che ha scelto il Bullmastiff come compagno di vita per celebrarlo.

In qualità di Presidente, colgo l’occasione per chiarire alcuni aspetti che riguardano la Sezione. Ribadisco che la Sezione è sempre disponibile verso tutti coloro che si avvicinano con cordialità e spirito collaborativo e costruttivo; nessuno escluso. Salvaguardare e promuovere la razza è la nostra missione, ma deve esserci un approccio positivo da parte di tutti gli interessati al raggiungimento di questo obiettivo.

Per chi ancora non sa come lavora la Sezione e di cosa “vive”, penso sia importante dare alcune delucidazioni, in modo che possiate capire quanto sia fondamentale il tesseramento che rappresenta l’unico mezzo di sostentamento per le nostre attività e l’unico titolo che dà diritto a suggerimenti e critiche.

Per quanto riguarda il sostentamento della Sezione, considerate che l’unico introito che ci viene riconosciuto sono i 10 euro relativi alle sole tessere da Socio sostenitore, quindi chi si tessera come socio ordinario con 35 euro, non sa che non sta dando nessun contributo alla Sezione, il resto è tutto trattenuto dall’Enci e dal Cim che non ci sostengono con nessun contributo finanziario per organizzare i nostri raduni e le nostre attività. Detto questo, potete immaginare con così pochi fondi a disposizione (parliamo di poche centinaia di euro), quale sia la fatica per organizzare nel miglior modo possibile il Raduno annuale, che comporta la copertura delle spese di viaggio e soggiorno dei Giudici, l’eventuale pagamento della location, dei cataloghi, dei premi, del personale di servizio, ecc..

Per quanto riguarda il diritto a suggerimenti e critiche, vi ribadisco che il diritto a suggerimenti o eventuali rimostranze, si acquisisce col tesseramento.

Ma ci si deve tesserare. Inviare o far riferire segnalazioni senza acquisire la qualifica di Socio non dà diritto a nessun riscontro. Sarebbe come presentarsi al Golf Club o alla palestra e pretendere di accedere o ricevere dei servizi senza averne titolo e per giunta gratis. E mi ricollego a questa ultima parola: gratis. Quanti servizi vi è capitato di richiedere o pretendere senza pagare? Quante volte vi è capitato di pretendere la qualità per un servizio reso gratuitamente? La Sezione cerca di fare sempre del proprio meglio in tutte le cose ma senza mezzi è estremamente arduo.

Desidero rinnovare a tutti voi partecipanti al Raduno l’invito a tesserarVi, possibilmente come Soci sostenitori, per pter dare atto a tutte le proposte che desiderate comunicarci. L’impegno e la dedizione della Sezione sono sempre garantiti e più mezzi e partecipazione si avranno, migliore sarà il lavoro di promozione e tutela dei nostri amati Bullmastiff.

Ci sono tanti eventi, giornate informative, momenti di aggregazione e idee come quella del Bullmastiff Rescue, che noi della Sezione serbiamo come dei sogni irrealizzabili, e per poterli fare divenire realtà ci vogliono i fondi, e quindi i tesseramenti.

A proposito del Bullmastiff Rescue, appena è stato aperto abbiamo ricevuto richieste da parte di pseudo allevatori che volevano accollarci i loro problemi senza essere tesserati e senza un minimo contributo; ci avevano scambiato per una Banca che mette a disposizione fondi per ricollocare i soggetti non più atti alla riproduzione o che hanno avuto la disavventura della malattia. Ma con quale coscienza si può chiedere tutto questo senza mai dare un sostegno? Dove vogliamo andare?

Se invece pensiamo al Raduno, sappiamo che a tutti fa piacere partecipare e ricevere un premio od un ricordo dell’evento, ma se non siamo noi a sostenere il nostro Club di razza come possiamo aspettarci tutto questo?

Ci lamentiamo sempre dei giudici che si trovano alle Esposizioni durante l’anno perché spesso dimostrano di non essere degli esperti tecnici che possono dare l’indirizzo corretto alla selezione. A tale proposito, cerchiamo di garantire che al Raduno ci siano sempre e solo Giudici di altissimo livello, allevatori della nostra razza e della stessa madrepatria del Bullmastiff.

Abbiamo voluto che tutti potessero ricevere un premio in ogni classe, per poter portare a casa un ricordo della loro partecipazione al Raduno. Beh cari amici Soci e non, l’organizzazione di ogni Raduno è molto costosa, come vi ho già detto prima, quindi se anche voi avete a cuore che possa essere la migliore occasione per festeggiare il Bullmastiff, Vi preghiamo di tesserarvi tutti, se ancora non lo avete fatto, alla nostra Sezione.

Da parte mia in qualità di Presidente e da parte dei Consiglieri di Sezione sarà sempre garantita la disponibilità, e tutti coloro che mi conoscono e ci conoscono lo sanno; ma per favore non confondete la disponibilità individuale con quella del Club che io rappresento; perché le cose si possono fare solo se ci sono i mezzi: questa è la dura realtà.

Ribadisco che tutti i Soci sono benvenuti e tutte le idee ed iniziative sono bene accette: c’è la totale disponibilità ad ascoltarle e valutarle. Ma ricordatevi che un Club senza Soci e senza fondi può fare ben poco e che la Sezione non è formata solo dal Presidente e dai Consiglieri; la Sezione è formata soprattutto dai soci! E può operare con gli introiti dei tesseramenti dei Soci sostenitori.

Spero di avervi chiarito quanto sia difficile operare per la Sezione e quanto bisogno ci sia della partecipazione di tutti per potere organizzare qualcosa di importante per la tutela e la promozione del Bullmastiff; abbiamo in serbo tante iniziative che speriamo di poter attuare quanto prima.

Accogliete il nostro invito ad aiutare la Sezione Bullmastiff.

 

Concludo augurando a tutti Voi una piacevole giornata in compagnia del Vostro Bullmastiff, e dandoVi appuntamento al Raduno di Sezione 2018!